Mamma li… leghisti

image

Il gruppo consiliare della Lega Nord
nel Consiglio del 14 dicembre ha presentato un ordine del giorno dal
titolo “attacchi a matrice islamica di Parigi”, mi domando innanzitutto cosa
centri Parigi con questo testo.

Il testo (che vi allego) partendo dalla
tragedia accorsa ai nostri cugini Francesi e fratelli europei di
circa un mese fa, và nella parte di impegni e richieste vero il
Comune a sottolineare questo binomio, che ormai piace tanto alla Lega
Nord, di islam uguale a terrorismo. Come avrete notato in questi
giorni i nostri amici del dio Po, si sono riscoperti amanti dei
valori cattolici di misericordia, perdono finanche ad andare ad amare
il Presepe. E’ di qualche giorno fa la foto di Salvini vestito da Re
Magio (lo sa che non sono delle maestà cattolicissime?). Beh in ogni
modo si sono anche riscoperti letterati andando a spolverare la
Fallaci con la sua famosa frase “tutti i musulmani non sono
terroristi, ma tutti i terroristi sono musulmani” dimenticando un
piccolo lasso di tempo storico che ha visto colpire il terrorismo in
forza anche in Italia, o dimenticando gli episodi di terrorismo
indipendentista Basco o dell’Irlanda del Nord.

Torniamo però a Faenza, di seguito il
testo del mio intervento in aula:

“Purtroppo
dobbiamo notare che, come al solito, la pancia prevale sulla ragione
e non c’è motivazione storica, sociale o politica che induca a
considerare la situazione per quello che è realmente e non per come
la propria ideologia ce la fa apparire.

Quella
a cui stiamo assistendo è fondamentalmente una lotta interna al
mondo islamico. Alla storica contrapposizione tra sciiti e sunniti si
è aggiunta negli ultimi anni un’improvvisa e, fino a quel momento
dormiente, espansione dell’Islam Wahhabita. E’ la forma più
integralista di questa religione, quella praticata in Arabia saudita,
Qatar ed Emirati Arabi e il suo obbiettivo è scardinare l’Islam
moderato praticato negli altri paesi islamici o ancor di più,
cancellare dalla carta geografica i paesi islamici cosiddetti laici.
Operazione, quest’ultima, praticamente già compiuta con Iraq e
Libia e in corso di completamento con la Siria. Tutto
ciò avvenuto con la sottovalutazione
di questi processi da parte
dei paesi occidentali impegnati ad anteporre evidenti interessi
commerciali ad una chiara visione politica. Arabia saudita ed Emirati
rappresentano infatti le nostre grandi riserve energetiche e il loro
petrolio garantisce uno status quo di interessi e poteri capace di
condizionare
pesantemente la politica estera di
governi di mezzo mondo.

Questi
vili atti terroristici, oltre a voler colpire indiscriminatamente i
paesi europei e gli Stati Uniti provocando paura e insicurezza per
minare il concetto di civiltà più propriamente occidentale, sono
finalizzati soprattutto a cercare di indebolire e creare odio verso
chi, di religione islamica, professa invece la propria fede in
armonia con le altre religioni, volendo essere parte delle comunità
di cui fanno parte.

Intervenire
nei confronti del mondo islamico, generalizzando come proposto dalla
Lega, ha come unico risultato quello di indebolire ulteriormente
quella parte di Islam che invece noi dovremmo sostenere ed aiutare a
riprendere il controllo della situazione. Dare agli islamici moderati
la possibilità di professare in libertà la loro religione, oltre ad
essere sancito dalla nostra costituzione, consente loro di poter
affermare i principi di tolleranza di cui anche l’Islam è
portatore.

Basti
guardare il caso del Marocco, in cui è praticata la forma di Islam
più moderato e in cui la convivenza tra musulmani, cristiani ed
ebrei non è mai stata messa in discussione. E se vogliamo parlare di
edifici di culto, adducendo la solita storia che nei paesi islamici
non è permessa la presenza di chiese cattoliche, e che quindi perché
mai noi dovremmo costruire delle moschee, in Marocco ci sono 2
Arcidiocesi cattoliche e ben 36 parrocchie a fronte di soli 30.000
marocchini battezzati, oltre ai residenti europei. In più,
naturalmente, ci sono chiese protestanti, anglicane, ecc.

Certo
gli organismi internazionali quali Nazioni Unite, NATO e in primis
Unione Europea dovrebbero dare risposte efficaci e intraprendere
azioni coordinate facendo distinzione tra chi, come tanti, vuole
professare la propria fede in maniera pacifica e chi utilizza la fede
come pretesto per motivare azioni di odio e di terrorismo. Non
vogliamo e non dobbiamo militarizzare la nostra Europa. Questo
significherebbe  rinunciare alle stesse basi fondanti del pensiero
comunitario. Chiuderci in noi stessi, come già accaduto 90 anni fa,
porterebbe certamente ad un solo risultato: la perdita dei valori
costruiti dal secondo dopoguerra ad oggi.

Gli
stati e le organizzazioni internazionali devono profondere le loro
forze per combattere il terrore e il terrorismo con tutti gli
strumenti in loro possesso, ma senza  rinnegare la nostra cultura di
democrazia e linbertà.

Quindi,
certamente auspichiamo attenzione, controlli e presenza di forze
dell’ordine come deterrente per eventuali attacchi terroristici nel
nostro paese, ma, allo stesso tempo, il giusto comportamento nei
confronti delle comunità islamiche moderate e dei tanti disperati
che lasciano i loro paesi sconvolti da guerre e rivoluzioni, in cui
anche noi occidentali abbiamo la nostra parte di responsabilità è
quello dell’accoglienza e dell’apertura per far sì che la nostra
possa diventare una società in cui ciascuno si possa sentire
partecipe di un mondo veramente democratico e libero. Noi non
vogliamo cedere all’odio e alla paura.

Voteremo contro a questo ordine del giorno
perchè vòlto a voler far coincidere l’islam con il terrorismo e noi
non ci stiamo. La storia non è un’opinione, le ideologie,
purtroppo, sì.”

Per fortuna a parte i 3 voti dei consiglieri leghisti nessun altro lo ha votato!

(nella foto la cattedrale di san Pierre a Rabat – Marocco)

(di seguito il testo dell’ODG presentato dalla LN)

image
image

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...