A proposito di Ospedale

Il Consiglio Comunale del 26 luglio ha
approvato all’unanimità un ordine del giorno sul tema dell’Ospedale
di Faenza chiedendo al Sindaco di farsi portavoce di ogni azione
possibile per evitare il depauperamento dell’ospedale e chiedendo di
sostenere come soluzione possibile quella di prevedere un ospedale di
primo livello articolato sui presidi di Faenza e Lugo.

L’Ausl Romagna, ha provveduto a
redigere una bozza per le linee di indirizzo per il riordino della
rete ospedaliera. Questa bozza applica il c.d. Decreto Balduzzi che
definisce popolazioni di riferimento per definire le tipologie
ospedaliere per il territorio. Nello specifico la nostra città con
il suo bacino di 88 mila persone, senza contare Marradi, Modigliana,
Palazzuolo e Tredozio, non potrebbe ospitare un ospedale di primo
livello, ma rischierebbe di essere depauperato in un semplice
ospedale di base mantenendo praticamente solo il Pronto Soccorso,
anestesia e chirurgia generale, medicina e otopedia, perdendo ogni
altra specialità.

Per evitare questo i Sindaci dei
Distretti di Faenza e Lugo e i Presidenti delle Unioni della Romagna
Faentina e Bassa Romagna, hanno messo da parte i particolarismi e
hanno presentato con forza una loro visione di riassetto ospedaliero.
Il documento è stato portato all’attenzione della Direzione
Generale, discusso in comitato di distretto e gli indirizzi che erano
stati espressi si possono ritrovare nello schema di riorganizzazione
presentato dall’Azienda.

Una visione che è imperniata su una
sinergia tra gli ospedali di Faenza e di Lugo, sinergia che farebbe
si che il bacino di riferimento diventasse tale da poter permettere
il mantenimento di un ospedale di 1° livello, ma articolato su due
presidi: uno a Faenza e uno a Lugo. Questo disegno permetterebbe
quindi il mantenimento delle tante specializzazione che altrimenti
andrebbero perse nei nostri territori.

Questo progetto di integrazione dei due
ospedali in sinergia è una necessità assoluta è un progetto
lungimirante per garantire a questi due ospedali i servizi che noi
cittadini cerchiamo di difendere e mantenere
.

Il decreto Balduzzi detta le direttive
alle quali attenersi, l’unico elemento per poter garantire i servizi è
questa sinergia, perchè andrà a creare un bacino di utenza tale da
permettere l’esistenza di un nucleo ospedaliero di 1° livello.

Ci vuole la forza di tutti nel
sostenere questa richiesta e questo progetto per sottolineare
l’unità, la determinazione dei nostri territori di Faenza e Lugo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...